San Valentino - Come si festeggia in Italia il protettore degli innamorati

San Valentino è una ricorrenza che viene festeggiata in tutto il mondo. Nei modi più diversi e talvolta anche strani, è una festa molto sentita da tutti gli innamorati. In Italia come altrove, San Valentino è patrono di molti paesi, per cui il 14 febbraio di ogni anno, in molte località, oltre che una festa intima, la festa di San Valentino è un momento di raccoglimento per l'intera comunità.

Siamo andati a scovare quindi quali fossero le principali cittadine ed i paesi italiani che festeggiano in maniera particolare questa ricorrenza per cercare di dare anche un'idea a tutti coloro che si trovano magari nelle immediate vicinanze e vogliano festeggiare il 14 febbraio in modo diverso. Innanzitutto la città di Terni, invoca il santo come principale patrono e protettore dei suoi cittadini, in provincia di Verona, anche per Bussolengo vale lo stesso principio così come anche nel paesino di Sadali, in provincia di Cagliari, dove il santo è considerato il patrono dei matrimoni anche se la festa si svolge ad ottobre e dura mediamente due o tre giorni.

A Quero, in provincia di Bolzano, si festeggia il santo in un modo molto particolare: si benedicono le arance che verranno poi lanciate da un pendio che si trova nelle vicinanze della Chiesa dedicata a San Valentino stesso, come segno di buon auspicio.

A Palmoli, invece, si festeggia San Valentino cospargendo il pavimento della Chiesa di Santa Maria delle Grazie con un tappeto di foglie di alloro mentre a Padova una celebrazione dedicata ai bambini si svolge all'interno della Chiesa di Santa Maria dei Servi.
Le chiavette, simbolo dell'amore familiare e della protezione contro le malattie dell'infanzia vengono benedette e poi distribuite a tutti i bambini presenti alla celebrazione.

San Valentino è anche patrono di Vico del gargano, in provincia di Foggia. Per la giornata, la cittadina viene addobbata con le arance, così come anche la statua del santo.
Le strade del paese vengono attraversate dalla tradizionale processione con le reliquie del santo e durante i festeggiamenti, si svolge anche la fiera campionaria, alla quale partecipano migliaia di persone che visitano il centro storico potendo ammirare tutte le bancarelle di prodotti artigianali e degustare le prelibatezze gastronomiche del luogo.

A Pozzoleone, in provincia di Vicenza, invece, si svolge la fiera di San Valentino, una delle più grandi del Veneto che risalirebbe addirittura al 1500. Insomma, questo santo che fu martire, viene indubbiamente santificato da moltissimi paesi, nei modi più diversi.

Un oggetto rituale che pare sia comune alle tante località sembra esser dato dalle arance, con le quali si addobbano paesi interi e statue in onore del santo che protegge gli innamorati. Se dunque vi trovate nelle vicinanze di questi paesini o cittadelle e volete fare uno strappo alla regola, ecco come festeggiare il 14 febbraio, la festa di chi si ama.