La leggenda di San Valentino

Come leggenda narra e come tradizione cristiana ci ricorda, i festeggiamenti in onore di San Valentino, si svolgono ogni anno, il 14 febbraio. La leggenda vuole che il tentativo da parte della chiesa cattolica di rimediare e concludere il rito pagano della fertilità praticato in onore del santo, diede origine alla festa degli innamorati.

Andiamo alla scoperta della leggenda che sta quindi alla base di questa festività oggi celebrata in tutto il mondo.
Si dice che i romani del IV secolo avanti Cristo rendevano omaggio al dio Lupercus, attraverso un rito parecchio particolare.

Tutti i nomi degli uomini e delle donne che adoravano questo dio, venivano inseriti all'interno di un'urna e mescolati. Secondo alcuni la pesca che ne deriva veniva chiamata "la lotteria dell'amore". Un bambino aveva quindi il compito, dopo aver proceduto ad inserire i nominativi all'interno dell'urna, di scegliere a caso delle coppie, formate da un uomo e una donna.

Tali coppie avrebbero poi trascorso un intero anno in intimità affinchè il rito della fertilità si potesse dire compiuto. E così per gli anni successivi: la pesca dall'urna avrebbe dato altri nomi e sancito nuove unioni tra uomini e donne al fine di vivere insieme e procreare.

Una pratica dai rimandi più che cattolici che fece infuriare la chiese, che cercò quindi di adeguare il rito pagano a una festività cristiana, introducendo così la celebrazione della festa degli innamorati e quindi di San Valentino martire, che sostituì di fatto il dio Lupercus.

Una versione della storia, sostiene invece che il vescovo Valentino della attuale città di Terni, sostenitore dei giovani amanti, fu invitato dall'imperatore Claudio II il quale tentò di persuaderlo ad interrompere questa iniziativa e a convertirsi al paganesimo.

Ma San Valentino rifiutò di abbandonare la sua Fede e, imprudentemente, tentò di convertire Claudio II al Cristianesimo.
Il 24 febbraio del 270, San Valentino fu quindi lapidato e decapitato.

E la storia sostiene che mentre Valentino si trovava all'interno della prigione in attesa di essere giustiziato, si innamorò perdutamente della figlia del guardiano, la cieca Asterius e la leggenda vuole che grazie alla sua fede, egli avesse ridato la vista alla giovane donna.

Tante sono le leggende che ruotano intorno alla festa degli innamorati e alla storia di San Valentino, come la leggenda di Sabino e Serapia o la leggenda della rosa della conciliazione, o dei colombini.

Sta di fatto che tutte le vicende che riguardano San Valentino sembrano essere parecchie confuse e non univoche ma è certo che attorno alla figura del santo ruotino tantissime storie e leggende che riguardano tutte sempre e comunque episodi legati all'amore.