L'arrivo di Babbo Natale il 24 Dicembre

Tutti i bambini aspettano, la notte della vigilia, il passaggio di Babbo Natale dal camino. In lunga attesa, dopo la cena che prelude lo scarto dei regali, ai bambini viene ancora fatto credere che il vecchietto panciuto e barbone dall'aspetto bonario, scenda giù per il camino per distribuire i doni.

Spesso si distraggono per un attimo i bambini, si portano con vari stratagemmi in altre stanze o gli si chiudono gli occhi per poi fare apparire magicamente i regali sotto l'albero, altre volte invece, sono addirittura i papà a vestirsi da Babbo Natale e a portare i doni ai propri piccoli.

Una cosa è certa: come i bambini aspettano l'arrivo della mezzanotte o più o meno quell'orario, per aprire i pacchi, non è paragonabile a nessuna attesa durante il corso di tutto l'anno.
Per alcuni Babbo Natale passa dal camino, altri sono abituati a vederlo in carne ed ossa anche se magari alcune volte sanno che si tratta del loro papà.
Quello che sembra però essere il comune denominatore di questa attesa di Babbo Natale, è comunque l'adrenalina che si scatena nell'aspettare un nonnino che ci premierà se siamo stati buoni e che invece non porterà alcun dono se non abbiamo fatto i bravi.

E nell'attesa di questo responso, tra canti di Natale, recite e giochi, i bambini sono realmente concitati. Per alcuni, i regali sotto l'albero sono già stati messi perché Babbo Natale è passato in anticipo e purtroppo ce lo siamo persi arrivare con la sua slitta trainata dalle renne.

Per altri, invece, la notte del 24 Dicembre porta con sé una profonda euforia pronta a scoppiare nel momento stesso in cui i genitori danno inizio alle danze e all'apertura dei regali.
Tra i bambini delle famiglie credenti, tutto ruota intorno alla figura di Gesù Bambino e della notte del 24 come il momento della nascita, durante la quale i re magi giungono alla mangiatoia dove è nato il figlio di Dio. E' un momento di magia, di attesa, nella quale si aspettano i doni che Gesù appena nato ha destinato ai bambini buoni.

E' un momento d'emozione, durante il quale anche grazie all'ausilio per esempio dei presepe viventi si può rivivere tutta l'atmosfera fascinosa del Natale e in cui il nostro spirito natalizio si rinnova per dare spazio a un nuovo anno, ricco di felicità.

Durante la notte della vigilia, anche in tv, tutti pronti ad inneggiare al nuovo natale in arrivo, con il conto alla rovescia che fino a qualche anno fa era solo tipico del capodanno e che adesso invece segna l'ora X per l'apertura dei regali. Per onor di cronaca, però, una cosa bisogna dirla: non sono solamente i bambini ad aspettare l'arrivo di Babbo Natale di solito.

Anche gli adulti non fanno a meno dei loro regali e attendono con grande impazienza vicino all'albero controllando se tra i pacchetti per caso spunta il loro nome. E' capitato a tutti di cercare di spulciare tra i doni se ce ne fosse qualcuno anche per noi, nonostante abbiamo passato l'età per credere in Babbo Natale già da parecchio tempo! E allora cos'è l'arrivo di Babbo Natale se non un modo e un momento per gratificarci e sentirci premiati dall'amore dei nostri cari che preparano per noi pacchi e pacchetti pensando di donarci ulteriormente un segno del loro amore?

E' proprio vero che Babbo Natale piace a tutti e che ci vorrebbero forse più Babbo Natale sparsi durante l'anno, non solo per la gioia dei bambini ma anche per la soddisfazione ed il piacere dei grandi! Però purtroppo dobbiamo accontentarci ed aspettare ogni anno il 24 dicembre per poter dare libero sfogo all'apertura di pacchetti di ogni sorta, colorati e confezionati proprio per noi!