Significati e storia dell'Epifania cristiana

L'Epifania, che viene anche chiamata Epifania del Signore, è una festa di matrice cristiana che viene celebrata la notte tra il 5 ed il 6 gennaio, esattamente 12 giorni dopo la nascita di Gesù Bambino.

E' considerata, dalla Chiesa Cattoliche, una delle principali solennità che devono essere celebrate, insieme al Natale, la Pasqua, Pentecoste e l'Ascensione. E' una festa di precetto, cioè una festività durante la quale i fedeli sono tenuti all'obbligo di partecipare alle funzioni religiose della Santa Messa e devono astenersi dai lavori che impediscono di rendere culto a Dio o che turbano la gioia in un giorno dovuto a riposo di corpo e mente.

Il termine epifania, deriva dal greco e significa “mi rendo manifesto”, che per la chiesa assume la valenza ulteriore di "Natività di Cristo". I cattoloci, infatti, iniziarono a commemorare con il termine “epifania”, tutte le manifestazioni divine come per esempio i segni, le visioni e primi tra tutti i miracoli di Gesù Cristo.

Tra queste, per la chiesa si ricordano l'adorazione dei Re Magi, il battesimo di Gesù bambino e il miracolo di Cana. Secondo il mondo ortodosso, invece, il termine Epifania fu usato per indicare la festa che cade sempre il 6 gennaio e viene chiamata Teofania.

Durante questo giorno viene celebrato infatti il battesimo di Gesù nel fiume Giordano, mentre la visita dei Re Magi che è  commemorata dai Cattolici di rito latino e da altre Chiese occidentali in una festa a sé, nelle chiese che seguono il rito bizantino, come le ortodosse, viene celebrata il giorno di Natale.

A seconda delle tradizioni e delle diverse culture, l'Epifania si accompagna a diverse simbologie, alcune di derivazione da culti antichi come i culti solari ed altre di più recente tradizione.

La stella cometa che guida i Re Magi, ad esempio è un simbolo della tradizione orientale che venne poi adeguata al cristianesimo oppure la tipica accensione di fuochi e roghi augurali come nel caso dei culti solari, o lo scambio di doni come quelli associati in Italia dalla Befana, feste popolari e la tradizione di regalare doni ai bambini, nella tipica calza della Befana, che è caratteristica dei paesi cattolici.

In Italia, infatti, i doni sono portati proprio dalla Befana che sarebbe una vecchia tanto brutta quanto buona che sarebbe legata alla adorazione dei Re Magi, in Spagna invece, i regali vengono portati direttamente dai Re Magi.

Nella gran parte dell'Europa, è in uso la preparazione di dolci al forno con all'interno una figurina di uno dei tre Re Magi, che viene nascosta dentro il dolce.

A chi capiterà di trovarla nel piatto, diventerà il re della giornata e a lui saranno rivolti particolari privilegi ma anche obblighi.