19 Marzo Festa del papà

Dopo la festa della donna, il nostro calendario anche quest'anno prevede i festeggiamenti per una ricorrenza che ogni anno vede impegnati grandi e piccini nel confezionamento di pensierini e regali per tutti i papà.
La festa del papà, che quindi segue quella della donna e che precede quella della mamma, nella quale anche le scuole fanno la loro parte.

Tutti i bambini sono infatti impegnati ogni 19 marzo nel confezionamento di pensierini, lettere e regalini per i loro papà. A scuola, le maestre aiutano i più piccini a scrivere poesie e filastrocche, a realizzare disegni e bigliettini utilizzando carta da lettere fatta in casa o tra i banchi di scuola.

Per i bambini l'eccitazione è tanta, sia per la sorpresa che attende i loro genitori e sia perché la preparazione di solito è abbastanza laboriosa e include diversi giorni della settimana, durante i quali ai bambini viene imposto di mantenere il segreto. Il papà non dovrà infatti sapere cosa lo aspetta e quale sorpresa gli è stata preparata.

Ovviamente, a seconda del papà in questione, i pensierini sono di solito più o meno mirati. Per un padre che legge parecchio, magari gli si potrà regalare un libro e corredare il proprio regalo con un bigliettino colorato o con una filastrocca che parli di lui; per un papà che ha la cattiva abitudine di fumare, una poesia può prendere il giro ed ironizzare sul suo brutto vizietto oppure, confrontandosi con un padre modello, la poesia potrà decantare le sue virtù.

Fare un regalo ai propri papà non è mai cosa facile. Prima di tutto perché non sono come le mamme, che hanno sempre il desiderio vivo di qualcosa e secondo poi perché essendo degli uomini diventa sempre più difficile accontentarli.
Per uscire da questo impasse, ecco che c'è chi predilige scrivere lunghe lettere, realizzare collage di fotografie per ricordare i momenti migliori della vita insieme oppure anche scrivere, come detto, poesie e filastrocche in suo onore.

Le scuole da tanti anni sono impegnate anche nelle recite in cui i bambini vengono coinvolti per la gioia di tanti papà che hanno la possibilità di godere dei festeggiamenti in loro onore da parte dei propri bambini.
La festa non è solo sentita dai più piccoli.

Anche gli adulti festeggiano la festa del papà, perché è un momento come un altro per ricordare al proprio genitore che gli vogliamo bene e che siamo contenti di averlo accanto e di aiutarci a sostenere le fasi della nostra vita, da quando siamo bambini e per sempre.

Quindi per questa festa del papà non siate avari: elargite anche voi auguri e pensieri per il vostro babbo, non potrà che fargli piacere il fatto di sentirsi amato ed adulato da voi, figli piccoli o grandi che siate.