Halloween, protagonista della tavola è la zucca

halloween-ricette-la-zucca

La protagonista indiscussa delle tavole imbandite in occasione della festa di Halloween è la zucca: la scelta di cucinare e mangiare questo alimento – che scopriremo, più avanti, essere molto benefico per la salute – deriva dall’antico simbolismo che prevedeva di intagliare le zucche ed inserire al loro interno le lanterne che servivano ad illuminare il cammino dei morti bloccati nel Purgatorio.

La scelta principale della tradizione culinaria in onore della zucca ricade su di essa per i più disparati motivi: tralasciando l’assonanza con il simbolismo e con le tradizioni, anticamente, nei popoli che vivevano di agricoltura, la zucca rappresentava insieme a castagne, patate, cavoli ed altri ortaggi, uno degli alimenti principali di questo periodo dell’anno.

Era un po’ quello che oggi chiameremmo il cibo dei poveri: nelle case dei contadini non si potevano preparare pasti prelibati a base di cibi costosi ed introvabili, e la gente dei paesi si arrangiava con ciò che poteva per soddisfare il palato.

Proprio per questo motivo – oggi la chiameremmo economia domestica – la zucca veniva utilizzata sia per piatti salati che per prelibatezze a base di dolci: una delle classiche merende era la conserva o marmellata di zucca con cui le donne erano solite preparare delle squisite crostate per i loro bambini.

Oggi non manca, nelle nostre tavole, una rivisitazione di quelle antiche ricette, riviste in chiave moderna e arricchite dei sapori moderni: risotti alla crema di zucca, tortini salati a base di speck e zucca, sfogliate con porri e zucca, spiedini di pollo e zucca, o ancora zucca con le olive, crema di zucca piccante con cui farcire focacce e pizze bianche, sono solo alcune delle prelibate ricette con cui si celebra la stagione della zucca.

La zucca, elemento macabro o alimento benefico?

cucina halloweenSebbene in molti, durante la festa di Halloween, siano soliti intagliare ancora oggi le zucche e riempirle di candele per ricordare le antiche tradizioni ed usanze locali, a tavola la zucca perde la sua propensione al macabro e si riveste di proprietà benefiche: buona da mangiare, adatta a pietanze dolci o salate, ricche o povere, la zucca è un tripudio di proprietà medicinali e di sostanze salutari per il nostro organismo.

Si può pertanto aggiungere che essa rappresenta uno degli alimenti più ricchi di vitamine e proprietà benefiche: si considera infatti che ogni etto di zucca contenga mezzo grammo di vitamina A, ideale aiuto per mantenere la giovinezza ed il vigore della pelle. Inoltre, tradizionalmente la zucca veniva impiegata anche come rimedio a molte problematiche di salute, tra cui infezioni intestinali o renali, ma anche per combattere parassiti e per lenire alcune ferite.

La polpa gialla ed il succo della zucca hanno un effetto sia lassativo che diuretico, particolarmente indicata quindi per tutte quelle persone che soffrono di stipsi o di ritenzione idrica; inoltre, i semi della zucca – oltre ad essere ottimi ingredienti per gustosi aperitivi e stuzzichini – sono ricchi di elementi importanti per la salute del nostro organismo, come ferro, calcio, ed alcuni grassi essenziali.

In un mondo in cui la conoscenza delle proprietà benefiche degli alimenti permette una maggiore consapevolezza dei vantaggi collegati al loro consumo, gli ingredienti naturali come ortaggi, frutta e verdura rappresentano un inno alla salute ed all’assunzione di sostanze altamente benefiche per il nostro organismo.