Castagnole - Ricetta delle castagnole di Carnevale

castagnole

La ricetta delle castagnole, note in alcune regioni come tortelli o zeppole, sono piccole frittelle tipiche del Carnevale che simboleggiano, insieme alle chiacchere, la festa stessa del carnevale.
Il profumo di questi dolci, ci riporta tutti a qualche carnevale dell'infanzia, quando la mamma preparava castagnole e chiacchere, mentre noi ci vestivamo da Fatine e Zorro.

 

Oggi vogliamo concentrarci sulla preparazione delle castagnole che sono tipiche della Romagna e che sono chiamate così perché rimangono piccoline come le castagne e che hanno il cuore soffice, proprio come le caldarroste.

Nonostante siano prodotte per la maggior parte in Romagna, le castagnole vengono però confezionate e gustate anche in altre zone d'Italia, dove magari sono conosciute con nomi diversi e con impercettibili variazioni di aromi e di ingredienti. In tutti questi casi però si tratta di dolcetti davvero buonissimi che vengono prodotti per festeggiare il Carnevale.

Vi ricordiamo, prima di tutto, quali sono gli ingredienti che vi serviranno per la preparazione di questi dolcetti buonissimi.

Ingredienti per le castagnole

Per circa una trentina di castagnole, vi serviranno

  • 200 grammi di farina,
  • 200 di zucchero,
  • un limone,
  • due uova medie,
  • un pizzico di sale,
  • una bustina di vanillina,
  • mezza bustina di lievito in polvere
  • un cucchiaio di liquore all'anice.

Ma andiamo adesso subito alla preparazione delle castagnole, perché prima le avremo realizzate, prima potremo gustarle e farne una scorpacciata. La preparazione non è molto laboriosa ma dovrete stare attenti a non friggere troppo le castagnole, ad evitare di bruciarle e soprattutto a farle scolare bene dall'olio una volta che saranno cotte.

Innanzitutto cominciate col mettere all'interno di una ciotolina le uova, lo zucchero e la farina insieme alla vanillina, sale, la scorza del limone grattugiata, lievito e liquore.

Lavorate quindi gli ingredienti per poterli amalgamare ed ottenere un composto omogeneo. Dopo aver effettuato queste operazioni, trasferire tutto l'impasto sul vostro piano di lavoro dopo averlo cosparso di farina e impastate il tutto finché avrete ottenuto un composto liscio e compatto che non sia troppo morbido.

Lasciate poi riposare l'impasto per circa mezzoretta avendo cura che non si asciughi troppo e poi incominciate a formare dei cordoncini con la pasta dello spessore di pochi centimetri che abbiano la grandezza di una noce.

Dopo di che, formate con i palmi delle mani delle palline ed incidete la superficie della pasta con un taglio a croce; friggete un po' alla volta in olio abbondante stando attenti a non alzare troppo la fiamma del fornello, altrimenti rischierete di bruciare olio e dolcetti. Rigiratele un paio di volte nella padella fino a quando non vedrete che si saranno gonfiate abbastanza e saranno diventate dorate.

Appena inizieranno a galleggiare sull'olio, scolatele sulla carta assorbente e fatele asciugare. Prima che l'olio di cottura che sarà rimasto sopra le castagnole si sia completamente asciugato, cospargetele di zucchero a velo oppure di zucchero semolato. Dopo averle guarnite, non resta che gustarle. Allora buon appetito e buon Carnevale