San Valentino, festa dell'amore. San Faustino, festa dei single

Se San Valentino è la festa degli innamorati, un occhio di riguardo bisognerebbe prestarlo anche per il 15 febbraio, San Faustino,  la giornata dedicata a chi non è in coppia.  San Valentino, vale la pena dirlo, è una festa detestata da chi non ha un partner con cui condividerla, ma alle volte diventa anche un pretesto per uscire ed incontrare persone nuove di cui, magari un giorno, ci si può innamorare.

San Valentino e San Faustino, due santi a confronto che la convenzione mista alla tradizione ha voluto abbinare a due festeggiamenti che in realtà rimandano un po' anche ad un universo consumistico delle feste create ad hoc per una società dei consumi.

E siccome consumare, comprare, uscire, partire, fare regali, sta alla base di queste due feste, cerchiamo meglio di capire cosa si fa e come si vive la prima festa, per capire un po' meglio anche la seconda. San Valentino è, in assoluto, la festa dedicata all'amore, a chi è in coppia, una festa secondo la quale festeggiare o ricordare al nostro partner quanto è importante per noi, è l'imperativo della giornata.

Solitamente si usa preparare una cena intima in coppia in casa oppure uscire fuori per cena, gli innamorati si scambiano regali e la serata di solito si chiude in momenti intimi tutti da ricordare. E' in uso acquistare un intimo provocante e sexy per le donne e tra gli uomini, c'è chi non disdegna regalarlo per questa ricorrenza.

Il 14 febbraio diventa quindi un momento interamente dedicato alla coppia, che da modo di riflettere e pensare all'altro, dedicarsi all'altro con più cura che in ogni altro giorno dell'anno. Almeno così pare. L'opposto, sembrerebbe succedere per San Faustino, il 15 febbraio.

In realtà a noi sembra che festeggiare San Faustino non sia proprio differente dal festeggiare il San Valentino.
L'obiettivo sembra essere comune. Se a San Valentino si esce con il proprio compagno o la propria compagna, per la festa dei single si esce per trovarlo, quel compagno.

Ed è così che generalmente, aldilà dei single convinti, il fine è sempre identico per entrambe le feste: stare con qualcuno che si ama e trovare con qualcuno che si possa amare magari per festeggiare San Valentino insieme a lei o lui, l'anno successivo. Due feste che sembrano stare agli antipodi e che, in realtà sono accomunate tra loro da molto più di quanto non sembri a primo acchito.

Anche quest'anno, come tutti gli anni quindi, prepariamoci tutti a questi festeggiamenti e chissà che per i single non sia la volta buona. Per tutti gli innamorati sarà sicuramente uno tra i tanti momenti durante i quali scambiarsi attenzioni ed affettuosità, come ci auguriamo che succeda durante tutto il resto dell'anno.