Cestino di Pasqua porta uova

Realizzare un cestino fai da te per le uova di pasqua, può essere un operazione molto divertente. Inoltre oltre che come decorazione di Pasqua, il cestino può essere utilizzato come decorazione di Natale o per confezionare dolci e regali per una qualsiasi festa.  

Per questo tipo di realizzazioni si usa come materia prima il giunco, che è reperibile a poco prezzo presso gli artigiani o laboratori specializzati. Il giunco è una liana della famiglia delle palme, dal cui midollo diviso si ricavano fili di vario spessore che vengono usati per la produzione di cesti, canestri e simili. I fili del midollo di giunco sono resistenti e facili da lavorare poiché sono morbidi e non si spezzano facilmente. Quando si sarà raggiunta una discreta padronanza tecnica con il giunco, si potrà passare alla realizzazione di cesti con il vimini, il materiale più usato a livello artigianale, ricavato dai rami di salice privati della corteccia e lasciati seccare.

La creazione di cesti comporta una minima spesa economica e un ridotto numero di strumenti da usare, quali una forbice da potatura (1), un roncolino (2), un punteruolo (3), un coltellino per mondare (4) e un metro. La quantità di giunco necessaria varia da 500 g a l kg, con spessori che vanno da 4 a 1,5 mm. Come luogo di lavoro si raccomanda di trovarne uno con l'acqua a portata di mano, giardino o cucina ad esempio, poiché il giunco deve essere spesso bagnato. Indossare perciò un grembiule adatto, sedersi su uno sgabello comodo, tenere gli strumenti su una panca vicina e, se si ritiene necessario, usare un'altra panca come piano di appoggio. Le sequenze che seguono insegnano a realizzare vari tipi di cesti e un paniere; queste tecniche possono servire come base per realizzare oggetti sempre più elaborati. In proposito è consigliabile visitare una bottega di oggetti in vimini e giunco, per rendersi conto di ciò che questo materiale può offrire a livello creativo e per avere dei consigli tecnici.

strumenti

Realizzare il cesto di Pasqua

Questo lavoro viene eseguito utilizzando giunco con spessore di 1,5 e 2,5 mm, messo in ammollo nell'acqua per almeno 15 minuti prima di iniziare il lavoro. A seconda dello spessore il tempo di ammollo potrà variare da un minimo di 15 ad un massimo di 45 minuti.

1 - Con ii giunco da 2,5 mm tagliare 10 pezzi lunghi 30 cm e metterli in ammollo per 20 minuti. Disporre i pezzi uno accanto all'altro e con la matita segnare il centro della lunghezza

2 - Incidere con il coltellino per mondare 5 pezzi nel centro a 2/3 dello spessore, tenendoli fermi con la mano e girando il coltellino verso l'esterno.

3 - Aprire bene la fessura per circa 1 cm, girando il coltellino su se stesso per un quarto di giro. Si raccomanda dì non tagliare i pezzi nella metà giusta dello spessore, poiché il filo di giunco si aprirebbe completamente.

4 - Inserire uno dei pezzi senza fessura in quella dei 5 pezzi tagliati.

5 - Inserire gli altri 4 pezzi non tagliati a fianco del primo, forzando delicatamente con movimento a vite nella fessura. Queesta è la crociera per il fondo de! cesto. 

6 - Girarla sulla parte bombata e con un filo di giunco da 1,5 mm fare un laccio e passarlo intorno ai pezzi tagliati.

7 - Fare passare sotto il filo posto sopra e sopra il filo posto sotto su tutti i 4 lati, facendo due passaggi.

8 - Dividere i cinque montanti come nel disegno e, con il filo di giunco, fare un solo passaggio legando due fili, poi uno e ancora due fino al punto dì partenza. Per facilitare il lavoro bagnare spesso il giunco.

9 - Continuare il lavoro nel medesimo modo sopra e sotto l'incrocio. prendendo singolarmente ogni montante e procedendo per tre righe; la legatura è così terminata. Se il filo di giunco fosse troppo corto, introdurne un altro nello spazio dove il precedente sarebbe dovuto uscire.

10 - Si procede con la chiusura che viene effettuata con un solo filo su due montanti, poi su uno e ancora su due. Quando si è a metà del lavoro, cambiare filo dì giunco da 1,5 a 2 mm. 

11 - Arrivati all'estremità dei montanti, con una cesoia pressare ì fili e tagliare ogni montante a livello dei fili. 

12 - Mettere in ammollo il filo da 2,5 mm per 20 minuti e tagliare 80 montanti lunghi 50 cm. Inserirli per circa 3 cm a gruppi dì 4 in corrispondenza dei 20 montanti principali.

  istruzioni

13 - Bagnare i montanti ausilia ri e piegarli ad angolo retto. 

14 - Si passa alia realizzazione del cordone, che è formato da 4 fili dì giunco da 1,5 mm messi in ammollo per 15 minuti e inseriti fra 4 gruppi dì montanti ausiliari.

15 - Con il filo di sinistra passare su due gruppi di 4 montanti ausiliari, poi sotto due gruppi, quindi ancora su 2 grappi ecc. Terminare il cordone solo quando ogni filo ha raggiunto il punto di partenza. 

16 -Bagnare per 15 minuti il giunco da 2 mm. Quindi, sempre con il filo di sinistra, passare su due gruppi dì montanti ausiliari, poi sotto uno e quindi su due, sino a realizzare due righe. 

Con la tecnica delia paglia incrociata si formeranno gli archi del cesto. Fare passare un gruppo dì montanti ausiliari dietro tre gruppi, sopra un gruppo, sotto il gruppo successivo e quindi sopra un altro gruppo. 

Prendere ogni gruppo seguente di montanti e ripetere il tutto sino a completamento.

Gli archi del cesto devono essere tutti aiti uguali. Se qualcuno è troppo alto, basta spingerlo un po' all'interno per sistemarlo. 

Una volta asciutto, tagliare le estremità dei fili all'interno del cesto, in modo da far appoggiare i montanti fra loro; quindi tagliare i fili sotto il fondo del cesto facendoli incrociare. 

Per realizzare un cesto con i bordi pieni, sì contìnua a passare sopra due montanti, sotto uno, sopra uno e così via. 

Per terminare i bordi con un'oliatura semplice bisogna far passare un gruppo di montanti dietro il più vicino, davanti a guelfo successivo e cosi sino a completare. 

cestini di pasqua fai da te