Realizzare una ghirlanda di Natale

Realizzare una ghirlanda di Natale

Le ghirlande sono uno degli elementi decorativi più antichi del Natale.

La leggenda racconta che: durante una vigilia di Natale, Gesù venne a benedire gli Alberi di Natale, ma notò che l'albero di una casa era completamente coperto da ragnatele, tessute dai  ragni.
A questo punto Gesù benedisse l'albero e trasformò tutte le ragnatele in bellissime e colorate ghirlande d'oro e d'argento.

Oggi ideefesta vi offre una utile guida per realizzare in casa una ghirlanda fai da te.

 

La Ghirlanda di Natale 

Rullare con le mani un rotolo di pasta tino a renderlo della misura voluta.
Man mano che si ruota la pasta tirarla verso l'esterno, allargando progressivamente le mani.

ghirlande

Curvare il rotolo a U e avvitarlo su se stesso.

ghirlanda

Intreccio con 2 rotoli - Mettere un rotolo sopra l'altro a forma di croce e intrecciarli.

ghirlande

 

Intreccio con 3 rotoli - Disporre 3 rotoli di uguale lunghezza e appoggiare quello in alto sopra quello al centro.
Portare il rotolo in basso sopra quello al centro e ripetere i movimenti  in un senso e nell'altro

decorazioni

 

Eseguito l'intreccio avvicinare le estremità.

decorare

Praticare un meavo in una estremità e assottigliare l'altra

decorare per natale

Inumidire le due parti e unirle.

Preparare l'intreccio base con due rotoli e sovrapporre alla giuntura i modelli di foglie, mele e pere.
Questi oggetti possono essere inseriti nel modello prima della cottura o incollati successivamente.

L'intreccio base e formato da tre rotoli.
Sovrapporre alla giuntura le foglie e le bacche di agrifoglio preparate in precedenza. Dopo la cottura decorare con l'aggiunta dei fiori secchi dorati.
L'intreccio è composto da due rotoli.
Sovrapporre nella parte superiore foglie, frutta e un fiocco. Nella parte inferiore foglie, frutta e roselline. Il nastro che sostiene la ghirlanda e legato a un rotolo dell'intreccio.

Dopo aver preparato l'intreccio base e alcune foglie, passare sulla superficie della ghirlanda un pennello bagnato nel tuorlo d'uovo, ottenendo così un colore più
caldo. Sovrapporre le foglie, a modello asciutto dipingerle e arricchire con fiori secchi, spighe, ghiande.