Fidanzamento - Galateo del Fidanzamento

Le tradizioni e il galateo del Fidanzamento, consigli per la promessa di nozze. La guida per i giovani fidanzati all'organizzazione del matrimonio.
Oggi il fidanzamento inizia nel momento in cui due giovani - dopo essere usciti insieme liberamente di giorno e di sera, e aver trascorso insieme week-end e vacanze estive - decidono di sposarsi, e cominciano a fare programmi
e preparare e organizzare il matrimonio.
Anche se non usa più "chiedere la mano" di una ragazza al padre, il futuro marito dovrà prima o poi affrontare una conversazione informale con i genitori di lei, toccando magari anche questioni finanziarie: sta alla sensibilità di tutti falsi che questo colloquio risulti il più amichevole e il meno "fiscale" possibile.
Tocca alla probabile nuora, se non conosce la madre del suo ragazzo, andarla a trovare; con l'immancabile mazzo di fiori, ma soprattutto con un atteggiamento il più possibile naturale: sia se stessa nel parlare, nel vestire, nel rispondere alle domande, senza tentare di conquistarla fingendosi ciò che non è e millantando virtù domestiche e/o d'altro genere. Sono giochetti difficili da sostenere a lungo, che, inevitabilmente scoperti, creano una pericolosa sequela di incomprensioni e litigi.


Anche se le famiglie dei fidanzati già si conoscono, è comunque opportuno organizzare una riunione "di contatto" tra futuri consuoceri, che tradizionalmente si tiene in casa dei genitori di lei.
Gli ospiti si faranno precedere da un mazzo di fiori (il cui biglietto dovrà essere firmato dal futuro genero) e troveranno la tavola apparecchiata con cura particolare, un menu un po' elaborato e accompagnato da buoni vini; tutti
saranno vestiti con semplicità, ma con eleganza, magari sfoggiando qualche gioiello: perché, anche se ci si guarderà bene dal pronunciare la parola "incriminata", questa è una vera e propria festa di fidanzamento. O meglio, quello che
ne è rimasto, con i nuovi e più svelti costumi odierni.


I genitori separati o divorziati in vista di questa riunione dovrebbero operare una temporanea riunificazione per andare a conoscere i futuri parenti; patrigni e matrigne si eclisseranno discretamente per una sera, se non sono certi che la loro presenza sia gradita, e comunque, se presenti, sapranno mantenersi in secondo piano nella conversazione.
Quando sono il padre e la madre della fidanzata ad essere divorziati e risposati, è forse preferibile organizzare la serata "in campo neutro", cioè al ristorante.
Se il giorno delle nozze è vicino, sarà opportuno decidere ora il tipo di cerimonia (e quindi di abbigliamento) che si intende scegliere: si tratta di un "consiglio di famiglia" che deve tener conto delle esigenze di tutti, compresi eventuali
fratelli e sorelle dei fidanzati.