Battesimo: La cerimonia

Il rito del Battesimo, anche se breve, è molto importante perché costituisce il primo dei sacramenti della religione cristiana.

Esso si svolge naturalmente in una chiesa (in certi casi anche nella cappella della stessa clinica), alla presenza di due padrini e dei genitori, e si conclude con il gesto del sacerdote che versa sul capo del neonato l'acqua benedetta.

Proprio perché è una cerimonia sacra e intima, gli inviti devono essere ristretti ai membri della famiglia e agli amici più cari.

E anche se poi è previsto un ricevimento per festeggiare l'avvenimento, questo dovrebbe essere contenuto e non un'occasione di mondanità.

Dunque, mentre papà accoglie i padrini, le vecchie zie e i consuoceri sulla soglia della parrocchia o della chiesa scelta per l'occasione, il protagonista arriva scortato dalla mamma e dalla tata nei loro abiti più eleganti.

La tradizione vuole che il bambino indossi il classico abito lungo ricoperto di trine e merletti, completato da una cuffìetta ornata di nastrini.

Più speciali naturalmente sono quelli antichi tramandati da una generazione all'altra, ma anche tra i moderni, specie in America o in Inghilterra, ve ne sono di bellissimi e insoliti. Il colore è invece perentoriamente bianco, simbolo di purezza.