Giochi per la festa di Halloween

Nell'organizzazione di una festa di Halloween per adulti o bambini, non può mancare il momento dei giochi, ecco tre giochi per e divertire i vostri ospiti mascherati.
I tre giochi da noi scelti, per divertire i vostri bambini, rappresentano tre elementi delle festa di Halloween:

La zucca: è il simbolo di Jack o'Lantern e dell'intera festa di Halloween
La mela: frutto avvelenato dalle streghe e dolce ricoperto di caramello tipico di questa festa
L'uomo nero: il terrore di tutti i bambini

La zucca di Halloween ad orologeria

Numero giocatori: 2 o più squadre composte di almeno 2 giocatori ciascuna.
Cosa serve: una sveglia rivestita di carta crespa arancio per farla sembrare una zucchetta, con un tic-tac assordante e la suoneria puntata 10 minuti dopo l'inizio del gioco.
Dove si gioca: in casa o nel giardino se questo ha la possibilità di avere vari nascondigli.
Obiettivo: vince la squadra che trova la zucca a orologeria prima però che siano passati i 10 minuti e che questa cominci a suonare.
Spiegazìone del gioco: sarà il padrone di casa a nascondere bene la sveglia, per esempio in un armadio, sotto il lavello della cucina, sotto il letto, purché si possa sentire il ticchettio appena ci si avvicina;
poi darà il via al gioco e le squadre inizieranno la loro ricerca.

Il gioco della mela

Numero giocatori: da 4 coppie di giocatori in poi.
Cosa serve: una mela ogni coppia, un rotolo di nastro adesivo, carta per delimitare il percorso.
Dove si gioca: sul pavimento di casa, sul terrazzo, in giardino.
Obiettivo: cercare di compiere nel più breve tempo possibile, il percorso prestabilito senza far cadere la mela.
Spiegazione del gioco: con il nastro adesivo di carta delimita il percorso, la linea di partenza e di arrivo.
Ogni coppia dovrà allinearsi sul segno dì partenza, con le mani ai fianchi e la mela tenuta con la fronte di entrambi.
Al tuo via, ogni coppia dovrà iniziare il percorso e cercare di arrivare alla meta per prima senza mai toccare la mela con le mani e senza farla cadere.

Chi ha paura dell'uomo nero?

Numero giocatori: più si è, più ci si diverte.
Cosa serve: una stoffa nera grande come un piccolo lenzuolo a cui si possano praticare due tagli per gli occhi.
Dove si gioca: in giardìno.
Obiettivo: non farsi prendere dall'uomo nero.
Spiegazione del gioco: si estrae a sorte un bambino che si travestirà da uomo nero. Si stabiliscono 8-10 passi di distanza fra tutti i giocatori e il bambino travestito.
Quando questi pronuncerà la frase: "Chi ha paura dell'uomo nero?" tutti gli altri scapperanno.
Se il bambino di turno riesce a catturare qualche preda, la conduce nella sua tana che può essere un albero, una siepe o altro luogo prima definito.
Chi ancora non è catturato può salvare i prigionieri strappandoli all'uomo nero, ma quando questi li avrà tutti nella sua tana sarà nominato vincitore.