Ricetta di Carnevale - Chiacchere di carnevale

Chiacchere di carnevale

I dolci che in tutta Italia rappresentano meglio la festa del Carnevale, sono sicuramente le chiacchere, un dolce che assume diversi nomi a seconda della regione, come frappe a Roma e nel Lazio, bugie in Toscana o lasagne in Emilia Romagna.

Queste striscie di uova e farina ricoperte di zucchero a velo, che ricordano tanto le stelle filanti (tipici coriandoli di Carnevale a striscioline) sono, insieme alle castagnole, il dolce di Carnevale più cucinato dalle mamme di tutta Italia.

Durante il periodo di Carnevale vengono realizzati molti dolci e dolcetti e, a seconda della regione d'Italia, ci sono delle specificità che vengono realizzate tradizionalmente, come ricetta vuole da anni ed anni. Su una cosa però tutti i paesi della nostra penisola, isole comprese, sono concordi: le chiacchiere di Carnevale.

Le chiacchiere sono un dolce ovviamente fritto, come vuole il Carnevale stesso, se siete stati attenti a cercare di notare quali siano i dolci dell'arte culinaria che si realizzano durante il carnevale, vi sarete di certo accorti che un buon ottanta per cento sono fritti. Il motivo per il quale sia cosi non è dato saperlo, ma sta di fatto che la bontà di frittelle e chiacchiere soprattutto è impareggiabile da tanti altri dolci che vengono realizzati per altre festività durante tutto l'arco dell'anno.

Le chiacchiere di Carnevale sono un dolce che si realizza con molta facilità impastando semplicemente la farina con uova e zucchero e poi ridotte in strisce che vengono fritte nell'olio e sparse di zucchero a velo. Vogliamo però aiutarvi passo passo a creare questa golosità, dandovi un sostegno per la preparazione, quindi cominciamo con gli ingredienti che vi serviranno per realizzare queste ottime paste.

Farina, uova, burro, zucchero e scorza di limone.

Ingredienti:

  • 500 g farina
  • scorza di limone
  • 500 burro
  • 4 uova
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 3 cucchiai di grappa o vino bianco
  • 1 pizzico di sale
  • olio
  • zucchero a velo vanigliato

Preparazione chiacchere di Carnevale

Incominciamo!

Disponete innanzitutto la farina a fontana, mettendo al centro di essa il burro fatto ammorbidire precedentemente; inserite al centro zucchero, uova sbattute, la scorza del limone ed un pizzico di sale. Se volete potete anche aggiungere una spruzzata di vino o grappa: c'è chi lo fa, anche se poi le chiacchiere risultano essere leggermente alcoliche. Impastate tutti gli ingredienti e lavorate la pasta lungamente, finché non avrete realizzato un impasto omogeneo ed elastico.

Formate poi la classica palla e copritela con un telo per farla riposare. Saranno sufficienti circa 40 minuti di riposo per poi cominciare a lavorare la pasta. Una volta che si sarà riposata, riprendete a lavorarla e tirate una sfoglia molto sottile aiutandovi con il mattarello. Dovrete poi ricavare delle sottili striscette larghe poco meno di 8 centimetri da tagliare con la rotella che solitamente viene usata per fare i ravioli.

Tagliate tante rettangoli e fare tue tagli paralleli per lungo. Una volta che ne abbiate la quantità necessaria a friggerle, allora mettetele in una padella con olio bollente e cominciate la cottura. Una raccomandazione riguardo l'olio è quella di assicurarvi che sia molto caldo per evitare che le chiacchiere si rompano all'interno della padella e si attacchino al fondo di questa.

Friggete poco per volta e scolatele poi con un mestolo con i fori oppure direttamente con le pinze da cucina, che sono molto pratiche per le fritture .

Appoggiate le chiacchiere su carta assorbente e cospargetele di zucchero a velo non appena si saranno asciugate quasi del tutto. Una volta spolverate con lo zucchero, potrete finalmente mangiarle di gusto!

Buon Carnevale!