Carnevale ambrosiano 2013

La tradizione vuole che il Carnevale a Milano sia diverso rispetto alle altre città d'Italia per diversi aspetti. Tradizionalmente nella città meneghina i festeggiamenti non terminano il martedì grasso ma il sabato successivo.

Questo perché sempre secondo la tradizione, Sant'Ambrogio, il patrono della città, era impegnato in un pellegrinaggio e chiese alla popolazione della città di attendere il suo ritorno prima di iniziare le liturgie della Quaresima.

Per questo motivo oggi nell'arcidiocesi milanese, il rito delle ceneri viene celebrato la prima domenica di Quaresima come da rito ambrosiano.

Queste sono solamente alcune delle caratteristiche che differenziano il carnevale ambrosiano fatto di grandi momenti di divertimento e di festa. Il protagonista indiscusso delle sfilate meneghine è sicuramente la maschera dello spiritoso servo che si burla dei difetti dei nobili.

Il suo nome è Meneghino, ed indossa una giacca marrone molto lunga, a differenza dei suoi pantaloni corti e calze a righe rosse e bianche, cappello a tre punte e parrucca con codino alla francese. Il nome proviene dal servo che la domenica era solito accompagnare le nobildonne di Milano sia in chiesa che a passeggio che si chiamava appunto il Domenighin.

Donne con le quali entrava tanto in confidenza da potersi permettere il lazzo poi di prenderne in giro i più smaccati difetti, burlandosi di loro.

Forse il detto "a Carnevale ogni scherzo vale", si addice quindi anche al Meneghino in allusione al fatto che le nobili non si crucciavano dell'esser beffate, ma anzi ne ridevano con lui.

Durante le cinque giornate di Milano, il Domenighin fu addirittura scelto come simbolo dell'eroismo, soprattutto perché questa figura rappresenta la generosità ma anche e soprattutto la laboriosità. Anche questo 2013, il carnevale milanese avrà quindi da festeggiare per tutti i giorni con le sue maschere tradizionali; la festa sarà all'insegna come ogni anno di canti e balli soprattutto previsti per il sabato grasso nel quale si snoderà il corteo pomeridiano per le vie della città e lo spettacolo serale che ogni anno allieta la piazza del Duomo.

Anche quest'anno la giunta comunale ha deciso di dedicare ai bambini una parte del carnevale ambrosiano con clown, sfilate di gruppi, carri e maschere colorate.

La grande festa pensata per i bambini li vedrà protagonisti di momenti di gioco e di divertimento soprattutto con il teatro circense che li coinvolgerà nei pomeriggi di febbraio. Giocare e ballare, ridere e scherzare: il carnevale di Milano è questo e più di questo.

E numerose attività e manifestazioni collaterali sono già in programma: artisti da strada, giocolieri e tanto altro vi aspetta nella capitale del divertimento, per un Carnevale 2013 all'insegna delle grasse risate.