Costumi Carnevale fai da te: La Maschera veneziana di Carnevale

Le maschere veneziane sono meravigliose. Difficilissime da riprodurre ed altrettanto costose da acquistare, sono però uno dei travestimenti più belli che il Carnevale di ogni dove apprezza ed ammira ogni anno.

Realizzate dagli artigiani veneziani, sono davvero in grado di stupire e di meravigliare il pubblico che spera di poter minimamente pareggiarne la bellezza con le sue imitazioni.

Noi abbiamo pensato che visto e considerato che la maschera veneziana per eccellenza è un concentrato di manifattura artigianale molto costosa e soprattutto laboriosissima da riprodurre, si potesse in qualche modo arginare il problema con una delle maschere più semplici del Carnevale di Venezia.

In particolare, siamo riusciti a reperire una delle maschere più tipiche del Carnevale della Laguna che però non implica grossissimi problemi per essere riprodotta fedelmente.
Si tratta della donna incappucciata.

Cosa fare per realizzare questo tipo di vestito? Anche se è semplice ciò non significa che debba necessariamente essere raffazzonato.

Anzi. Più semplice è l'abito, più complicato sarà realizzarlo in modo impeccabile. In questo caso specifico, cercate tra i negozi di giocattoli o magari nei centri commerciali che vendono abbigliamento per le feste, di reperire una maschera bianca.

A voi la scelta: potrete decidere se optare per una maschera che vi copra l'intero viso o se per un'altra che vi copra esclusivamente la parte superiore e quindi gli occhi ed il naso.
L'importante è che sia bianca e che non abbia alcun disegno applicato.

Fornitevi di una velina possibilmente argentata che sia leggera, magari in tulle lavorato che possa essere facilmente applicata ed incollata alla maschera e realizzate le bordature della mascherina utilizzando un cordoncino o meglio dei brillantini. In merceria se ne trovano davvero di tanti colori e per tutti i gusti.

Per quanto riguarda invece l'abito, siccome è costituito da un solo pezzo, cercate magari al mercato stoffe nere di panno, per la realizzazione di un mantello.
E' necessario che il mantello sia molto ampio e che vi cada addosso come fosse un sacco, con tanto di cappuccio.

Il cappuccio è facilissimo da realizzare: vi basterà tagliare una parte di panno dalla forma sferica e poi cucirne i bordi e applicarlo al resto del mantello.

Mentre per quest'ultimo indumento, cioè il mantello, dovrete essere brave a realizzarne le pence che daranno poi volume e leggiadria al vostro abito. Tacchi alti anche in questo caso, meglio se però questa volta si tratti di sandali sotto i quali indossare calze rigorosamente nere non troppo coprenti.

Potrete poi decidere di mettere sotto il vostro mantello un abitino da sfoggiare magari nelle sale da ballo, dove ci sarà una temperatura troppo elevata per poterlo tenere indosso. Infine il trucco: avendo già la maschera che vi coprirà parte del viso, l'unico dettaglio visibile nel caso della maschera parziale saranno le labbra.
Il rosso fuoco è indicatissimo per l'abito ma se preferite non esagerare potrete anche utilizzare dei colori pastello che renderanno la maschera un attimo più sobria.

La vostra maschera veneziana per carnevale è completa.